E' importantissimo rilanciare e sostenere la campagna #rispettachitiaiuta, nata dall'OPI di Arezzo e arrivata ad un respiro nazionale; la campagna riguarda tutti i professionisti sanitari che, mentre esercitano la propria attività di aiuto al prossimo- come purtroppo confermano le notizie di cronaca- non di rado sono aggrediti e spesso subiscono lesioni severe, fisiche e psicologiche.
Ieri ad Arezzo l'evento, organizzato dal locale Ordine delle Professioni Infermieristiche, ha fatto il punto sulla questione, alla presenza della Presidente nazionale FNOPI Barbara Mangiacavalli e di esponenti di tante professioni e della Società civile.
Per ridurre e contenere il fenomeno servono molte azioni e iniziative, che vanno dalla formazione del personale sanitario alla giusta logistica delle strutture; alla adeguata strategia organizzativa in presenza di situazioni critiche e complesse (compresi corsi di difesa per imparare a ''limitare i danni'' in casi estremi, che il nostro OPI ha già organizzato in passato), alla preventiva diffida di chi ritiene di poter agire come crede, usando liberamente una violenza aggressiva : di tutto questo anche noi alla Spezia, come OPI, parleremo con alcuni esperti a fine aprile, con un evento ECM gratuito e che annunceremo nelle prossime settimane.